B&B La Locanda del Cinghiale

Wild Life and Pleasure

Aurano

Aurano (Vran in piemontese e in lombardo) è un comune di 112 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola, abbarbicato nella parte superiore della Valle Intrasca.

 

La Valle Intrasca è una valle alpina che si apre a monte di Intra, tra la Val Pogallo e la Valle Cannobina. L'altitudine minima è raggiunta nei pressi di Cambiasca (290 m) mentre quella massima si registra sulla vetta del Monte Zeda (2156 m). Le montagne alla testata della valle e parte dei comuni di Intragna, Aurano e Caprezzo sono compresi nel Parco Nazionale della Val Grande. La valle è interamente percorsa dal torrente San Giovanni che nasce in un vallone selvaggio ai piedi del Monte Marona.

 

 

...e la Valle Intrasca

Nucleo del borgo, abbarbicato su di un ripido sperone roccioso, si trova la settecentesca Parrocchiale di San Matteo, costruita sui resti di un precedente luogo di culto, demolito nel 1712. Dalla prima metà del XVIII secolo è anche il campanile, mentre risale ai primi dell'Ottocento la datazione delle cappelle laterali, del presbiterio e del coro. Un pronao a tre arcate ne disegna con forti toni la facciata; mentre sul sagrato, adiacente alla chiesa, il ricorrente elemento della colonna sormontata da una croce ricorda come, anche Aurano, sia stato colpito dalle grandi pestilenze del XVII secolo.

 

Nella frazione Scareno si trova la Chiesa di San Michele, connubio tra l'essenzialità delle linee costruttive tipica dell'architettura montana e la ricchezza di un soffitto a volte stupendamente decorato.

 

 

 

 

 

Un terzo edificio di culto, il piccolo Oratorio della Madonna del Rosario sorge a Piaggia, tipico maggengo prealpino, ha conservato praticamente immutata l'originaria architettura. Questo piccolo alpeggio è ancora oggi raggiungibile da Scareno soltanto a piedi, seguendo l'antica mulattiera.

 

 

 

 

 

In cima alla strada che attraversa Aurano si raggiunge il belvedere di Piancavallo (fraz. Oggebio).

Qui il panorama mozafiato regala attimi unici.

Poco distanti dal parcheggio del belvedere ci sono delle zone con tavoli in pietra per pic-nic.

Poco più in alto invece si trova l'ospedale Auxologico di Piancavallo e il bar/ristorante "La Baita".